Il miraggio della fibra ottica in Val Vibrata

Quando arriverà la fibra ottica pura FTTH con connessione ad internet fino a 1000mega?
Quando la Val Vibrata, motore industriale e turistico abruzzese, raggiungerà l’era moderna delle telecomunicazioni, mentre il resto del mondo parla già da anni di “internet delle cose” e corre veloce lungo la via dell’innovazione?
Sarà il 2019 l’anno della rivoluzione di internet in vallata?

Non sappiamo rispondere a queste domande, nonostante in alcuni punti della vallata le infrastrutture propedeutiche ci siano già, ma i gestori non sembrano consentire contratti di questo tipo in Val Vibrata.

Sappiamo, però, che intorno a questo tema c’è profonda confusione e scarsa trasparenza, tra annunci e investimenti pubblici e privati in cui districarsi è impresa ardua.

Sappiamo, inoltre, che l’entroterra della vallata non è in larga parte ancora coperto nemmeno dalla fibra mista a rame, quella che raggiunge i 200mega. Addirittura alcune zone non hanno ancora una adsl a 20mega, quindi sono più o meno nel medioevo delle telecomunicazioni, e i cittadini che le abitano cercano ristoro nei sistemi con antenne wireless per ricevere segnali LTE, WiMax o fibra mista a radio, che talvolta raggiungono o superano di qualche decina di megabit al secondo la normale adsl, seppur con segnale meno costante. Mentre i sistemi wireless proliferano e si diffondono, da qualche tempo ha fatto capolino anche quello satellitare che promette fino a 50mega.

L’attuale copertura della fibra mista al rame sul territorio della Val Vibrata, secondo l’AGCOM. Per la Vodafone, però, arriva anche a Colonnella; per Tim anche a Nereto.

Segnaliamo alcuni annunci, datati agosto 2015, luglio 2017, maggio 2018 e dicembre 2018:

Link ilcentro.it —> Banda larga, tanti progetti ma Teramo è ancora indietro

Link ilcentro.it —> Banda larga, ecco i primi 34 Comuni

Link ilcentro.it —> Val Vibrata con più internet superveloce

Link ilcentro.it —> Arriva la fibra nei comuni dell’entroterra

Alcuni di questi parlano direttamente dell’arrivo della fibra ottica pura, altri invece del piano strategico “Banda Ultra Larga BUL”, avviato dal Ministero dello Sviluppo, per portare la connessione ad almeno 30mega nelle zone cosiddette “aree bianche” e considerate di scarso interesse per gli investitori privati del settore. Con il BUL, gli enti pubblici hanno affidato la realizzazione di nuove linee a soggetti terzi, i quali poi lasciano ai gestori telefoni il compito di far sottoscrivere gli abbonamenti alle famiglie. La società principale è Open Fiber di Enel e Cassa Depositi e Prestiti.

La copertura sui siti degli operatori e di Open Fiber

Nonostante alcuni lavori siano stati effettivamente attivati e talvolta anche terminati, Oper Fiber (sul suo sito web openfiber.it)  ci dice che in nessuno dei comuni della Val Vibrata (nemmeno quelli della costa) è ancora possibile sottoscrivere un abbonamento per internet tramite le sue infrastrutture.

La risposta di Open Fiber sullo stato della connessione a Controguerra. Stesso esito chiedendo di Colonnella, Corropoli, Sant’Omero e Ancarano
La risposta di Open Fiber sullo stato della connessione a Nereto. Stesso esito, chiedendo di Alba Adriatica, Tortoreto, Martinsicuro, Torano Nuovo, Sant’Egidio alla Vibrata e Civitella del Tronto

Per verificare la copertura della fibra di Tim, invece, abbiamo chiesto sul suo sito la possibilità di sottoscrivere l’abbonamento migliore, indicando gli indirizzi dei palazzi municipali dei 12 comuni della Val Vibrata. Il gestore ex Telecom consente l’attivazione del contratto con fibra mista a rame solo nei municipi di Alba Adriatica, Tortoreto, Martinsicuro e Nereto. In nessuno dei comuni è possibile la fibra pura FTTH.

All’indirizzo del municipio di Controguerra la Tim ci conferma che si può ttivare al massimo una connessione Adsl da 20 mega. Risposta simile, anche per tutti gli altri comuni vibratiani, ad esclusione di quelli della costa e di quello di Nereto, dove invece si può attivare la fibra mista a rame.

Vodafone, invece, sul proprio sito segnala la presenza della fibra mista a rame anche a Colonnella (oltre ad Alba Adriatica, Tortoreto e Martinsicuro), ma non è chiaro in quale porzione del territorio comunale. La Val Vibrata non è invece nell’elenco dei territori in cui consente contratti fino a 1000mega con la fibra pura.
Fastweb, addirittura, sul proprio sito consente fibra mista a rame solo all’indirizzo del municipio di Martinsicuro, per gli altri comuni nemmeno quella.
Gli altri gestori utilizzano reti usate anche dagli operatori già citati.

Precedente Nuove proteste contro l'abbattimento degli alberi della SP259 Successivo La Val Vibrata torna indietro: nel 2018 cala ancora la differenziata